Cartelle Esattoriali

Sono ormai mesi che si parla del destino, che sembra essere infinito, di tutte quelle Cartelle Esattoriali tenute in sospeso e che sono sulla linea di partenza del Fisco. Novità è che il MEF sta lavorando per trovare una soluzione che non abbatta definitivamente coloro che già si trovano in grosse difficoltà economiche.

 

Ecco le ultimissime novità sul possibile invio delle Cartelle Esattoriali

Una delle maggiori novità in merito ad un possibile invio delle Cartelle Esattoriali sospese da mesi, sembra essere l’intenzione di dividerlo in due anni. Inoltre pare che si vogliano tagliare le sanzioni e gli interessi solo per coloro che possono dimostrare un effettivo calo del fatturato.

Finalmente qualche notizia più certa per questa situazione che sta compromettendo la salute di molti contribuenti. O almeno si spera sia vicina una definizione in materia. Addirittura sembra che Gualtieri stia proponendo, per alcune Cartelle Esattoriali, una forma di ristoro che andrà a compensare il debito accumulato.

Ne dà una spiegazione chiara il noto quotidiano nazionale “Il Tempo” che in un articolo cerca di esemplificare la proposta sul possibile destino delle Cartelle Esattoriali. “Se un’impresa deve 100 euro di tasse non pagate e deve ricevere ristori per 90, otterrà solo 10 di cash. Insomma niente soldi per ripartire e debito fiscale azzerato. Un po’ poco. E soprattutto gioco delle tre carte di Gualtieri che ossessionato dal deficit da contenere per non sfidare l’ira di Bruxelles, ottiene due, anche tre piccioni con una fava: emette meno debito per pagare i ristori, iscrive meno spese in bilancio e registra la compensazione come un incasso fiscale e cioè come un’entrata”. Comunque la soluzione definitiva in merito alle Cartelle Esattoriali che devono raggiungere molti italiani ancora non c’è.

 

Tutto rinviato a fine febbraio anche le multe e i bolli

Sono 50 milioni gli atti congelati che non saranno ancora inviati per la riscossione dei debiti accumulati da diversi italiani con il Fisco. Niente Cartelle Esattoriali in arrivo quindi, ma sempre e soltanto ipotesi di soluzione. Insomma non bastava una situazione economica difficile, ci si doveva mettere anche la crisi di Governo.

Tra le Cartelle Esattoriali in attesa di una definitiva “sentenza” rientrano anche le multe non pagate e i bolli arretrati. Comunque in certe situazioni restano ancora validi alcuni metodi che permettono di annullare gli atti del Fisco.