neuroni

Secondo voi è possibile manipolare i neuroni direttamente dall’esterno? Sicuramente tutti crediamo che ciò non sia qualcosa di realizzabile ma, sorprendentemente, scopriremo che non è così. Infatti, alcuni scienziati hanno messo a punto un nuovo e straordinario impianto cerebrale di piccole dimensioni che potrà essere utilizzato per manipolare i neuroni in modalità wireless e, dunque, dall’esterno del corpo.

A presentare questo incredibile impianto cerebrale è uno studio pubblicato sulle pagine della autorevole rivista Nature Communications. La ricerca in questione riporta la firma di un team di scienziati del KAIST (Corea del Sud) coordinato da Jae-Woong Jeong. Nello specifico, gli studiosi coreani hanno creato una nuova versione di un dispositivo neurale che loro stessi avevano già realizzato nel 2019. La caratteristica principale di questo impianto è la sua batteria ricaricabile senza l’ausilio di fili. Si tratta di una qualità fondamentale per un impianto cerebrale. Pertanto l’energia si raccoglie grazie all’azione di un campo magnetico che può attraversare i tessuti e generare elettricità che poi, a sua volta, servirà a ricaricare la batteria. Questo dispositivo è costituito da polimeri ultra morbidi e biocompatibili e presenta anche LED micrometrici. È uno strumento che consente di manipolare i neuroni del cervello utilizzando la luce tramite la sofisticata tecnica dell’optogenetica.

Il dispositivo può essere controllato da remoto e potrebbe rivelarsi estremamente utile per gli studi neurologici che si fanno sugli animali da laboratorio, specialmente sui topi. Dunque, manipolare i neuroni non sarà più fantascienza come si pensava fino a non molto tempo fa. La cosa straordinaria è che questa manipolazione potrà avvenire in modalità totalmente wiireless.

FONTENature Communications