4g

Con l’acronimo 4G si fa riferimento alla rete di quarta generazione delle tecnologie e degli standard nella telefonia mobile ed è detta anche 4th Generation. Il 4G è l’evoluzione in tutto e per tutto del 3G, che eredità gli standard dando ancor più possibilità agli utenti di connettersi da smartphone in banda larga, così da permettere la fruizione, ad esempio, dei servizi di mobile TV ad alta definizione, video conferenza e cloud. Andando ancora più nel particolare, il passaggio da 3G a 4G ha portato dei miglioramenti davvero eccezionali per quanto riguarda la velocità di connessione, che diventa sempre più simile ad una connessione LAN domestica. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

4G scavalca nettamente il 3G, la connessione è nettamente più veloce

Così come accade per il 3G, e nonostante il termine 4G risulti univoco, la sua implementazione pare abbia fatto leva su diverse tecnologie, ovvero LTE (Long Term Evolution, la generazione successiva degli standard GSM/UMTS) e WiMAX. Quest’ultima riguarda principalmente la connessione wireless a banda larga.

La rete di quarta generazione, inoltre, ha vissuto anche altre evoluzioni, che vanno normalmente sotto la definizione di 4G Plus (o 4G+, conosciuto anche come LTE Advanced). La tecnologia resta la stessa, tuttavia cambiano le frequenze di trasmissione per andare a raggiungere una velocità di connessione superiore, la quale può arrivare anche fino a 300 Mbps. Per poter usare il 4G Plus è necessario che il dispositivo, lo smartphone, il tablet, insieme all’operatore di telefonia a cui si appoggia, siano compatibili per questa tipologia di standard.