cashback

Sembra che ci siano delle novità per quanto riguarda i rimborsi del Cashback di Natale del Governo Italiano. Infatti, PagoPA ha appena annunciato di aver fatto un refresh della sezione Portafoglio dell’app Io, e ha di conseguenza recuperato alcune transazioni che prima non erano state conteggiate ed effettuate nel periodo di Natale.

Dunque, secondo quando detto da pago PA, l’errore è stato fatto da Bancomat Spa e riguarda le transazioni effettuate il 18 e 29 Dicembre 2020. Questo problema ha, di fatto, portato al mancato conteggio di alcune transazioni, che ora però sono regolarmente presenti nella sezione Portafoglio.

Nell’ambito delle attività di monitoraggio e verifica dei flussi di pagamento effettuati nel mese di dicembre 2020 tramite strumenti di pagamento elettronici attivati per la fase sperimentale del Cashback, Bancomat S.p.A. ha rilevato un’anomalia tecnica che – per le giornate del 18 e del 29 dicembre – ha comportato la mancata acquisizione di alcune transazioni a circuito PagoBANCOMAT“ si legge nella breve dichiarazione diffusa dalla società controllata dal Governo.

 

 

Cashback: sui social il totale dissenso verso queste anomalie

Infatti, molti utenti proprio in questi giorni avevano fatto presente sui social, esprimendo tutto il loro disappunto, che c’era qualche anomalia con il conteggio delle transazioni.

PagoPA spiega anche che “a seguito di questo aggiornamento alcuni partecipanti al programma potrebbero vedersi riconoscere il diritto a ricevere il rimborso dell’Extra Cashback di Natale (raggiungendo, cioè, la soglia minima delle 10 transazioni necessarie) o, in altri casi, potrebbero avere diritto a un rimborso di importo superiore a quello già notificato“.

Ora, sul futuro del Cashback, c’è moltissima incertezza, proprio in seguito a quello che sta succedendo al Governo e soprattutto con le dimissioni del premier Conte. Quindi, non ci resta altro che aggiornarvi giorno dopo giorno sulla situazione.