Whatsapp: arriva una nuova rivale, si chiama Pebble e supera tutte le app

Dopo anni di certezze, le app di messaggistica come Whatsapp devono iniziare a tremare. Sta per arrivare Beeper, l’applicazione che aggregherà ben 15 tra le applicazioni di messaggistica istantanea più utilizzate al mondo all’interno di un unico ambiente. Non avremo più bisogno di niente, perché sarà tutto racchiuso al suo interno.

La folle idea giunge dalla mente di Eric Migicovsky, già CEO dello smartwatch Pebble. Dal proprio canale di Twitter, egli ha annunciato il lancio della piattaforma che almeno al debutto richiederà un invito per poterla scaricare e utilizzare.

 

Whatsapp: le app coinvolte dalla nuova app

Tra le probabili applicazioni che saranno agglomerate troviamo: Whatsapp, Facebook Messenger, iMessage, Android Messages, Telegram, Twitter, Slack, Hangouts, Instagram, Skype, Irc, Matrix, Discord, Signal e il network proprietario Beeper. Ciò significa che l’app non integrerà solamente quelle di messaggistica, ma anche veri sistemi di comunicazione lavorativa fino ai social network.

Al momento non vedremo WeChat e Line, ma la loro assenza verrà colmata da iMessage, prerogativa degli utenti Apple. Beeper funzionerà sia tramite smartphone che attraverso pc Windows o Android. Vediamo come esempio il Mac personale come ponte (come già adottato da AirMessage), oppure attraverso un iPhone 4s con jailbreak che sarà spedito all’utente. Quest’ultimo dovrà pagare 10 dollari (8,2 euro circa) al mese di abbonamento.

Eric Migicovsky non pecca di certo di astuzia. Lo dimostra la foto che egli stesso ha pubblicato su Twitter e che vede protagonisti ben 50 iPhone 4s pronti a essere consegnati.  Beeper si potrà utilizzare su MacOS, Windows, Linux, iOs e Android e presto avrà anche l’immancabile dark mode. Che dire, addio Whatsapp!