condono-multa

La pandemia di Covid-19 ha letteralmente messo in ginocchio il nostro paese, trasformando il 2020 in un vero e proprio incubo per milioni di consumatori. A causa delle molteplici chiusure imposte dai DPCM, migliaia di cittadini si sono ritrovati improvvisamente senza un lavoro e, in alcuni casi, sono stati addirittura costretti a cessare le proprie attività dall’oggi al domani. Negli ultimi mesi, dunque, migliaia di famiglie si sono ritrovate a fronteggiare uno dei periodi storici più difficile di sempre

Tuttavia, il 2021 si è aperto in una maniera decisamente migliore. Al fine di ripristinare una situazione economica stabile, il nostro Governo ha recentemente introdotto alcuni bonus ed incentivi molto interessanti. Attraverso questi ultimi, dunque, finalmente i consumatori Italiani potranno tirare un sospiro di sollievo. C’è però ancora un aspetto che grava sulle spalle degli italiani, ovvero il carico fiscale che, negli ultimi anni, sembra aver raggiunto dei livelli estremamente elevati. Diamo quindi un’occhiata a quali misure sono state adottate per arginare il problema.

Condono Tasse: arriva l’addio ai debiti arretrati

Fra le tante proposte presentate in questi mesi, ne è emersa una in particolare accolta da tutti sin da subito. Stiamo parlando del Maxi Condono Fiscale che, come accennato recentemente, è stato approvato in tempi brevi anche dall’Agenzia delle Entrate stessa. Il motivo principale legato alla rapida approvazione della sanatoria sta nel fatto che, oltre a fornire sostegno finanziario ad oltre 2 milioni di famiglie, questa misura garantisce anche importanti semplificazioni nell’ambito delle pratiche bloccate.

Secondo il rapporto presente nel documento ufficiale, il nuovo condono fiscale cancellerà definitivamente tutti i debiti, le multe e le cartelle esattoriali accumulate tra il 2000 e il 2010, a patto che l’importo totale non superi i 1.000 euro.