Luce e Gas: il trucco della Capitale per risparmiare sulla bolletta

Nonostante il 2020 sia in parte “superato”, questo ha lasciato le sue tracce anche nei primi mesi del 2021. Difatti il nuovo anno ha visto protagoniste delle bollette super costose di luce e gas: i motivi sono ovvi ed hanno perlopiù a che fare con la quarantena causata dal coronavirus. Le utenze domestiche in quel periodo hanno avuto senza dubbio la meglio. Inutile negarlo, ognuno di noi ha passato ore ed ore su Netflix, senza badare troppo alle luci accese, oppure cucinando i propri piatti preferiti. Tutto questo però ha ovviamente un costo, ed è stato possibile vederlo sulle bollette.

 

Gas e Luce: risparmiare sulla bolletta è possibile

Stando al rapporto dell’ARERA (l’autorità che monitora l’andamento energetico in Italia) per avere qualche possibilità di risparmiare sulle utenze, la tecnica più infallibile consisteva nel modificare il proprio piano durante il secondo trimestre 2020, attimo in cui i costi sono precipitati a causa del lockdown generalizzato e i costi della fornitura dei due servizi sono calati notevolmente.

Fortunatamente però si può sempre rimediare, perché per poter risparmiare dobbiamo essere noi i primi a volerlo. A tal proposito noi vi consigliamo alcuni metodi per alleggerire le spese.

Frigorifero: per risparmiare energia, oltre che aprirlo solo nella necessità, è bene staccarlo di una decina di centimetri dal muro;

Lavastoviglie: nel caso di elettrodomestico privo di ‘risparmio energetico’, è consigliato bloccarne il ciclo prima che asciughi i piatti;

Pentole: usare sempre il coperchio può portare solo che buone notizie;

Forno: quello a microonde è nettamente migliore (per quanto riguarda il risparmio) qualora voleste scongelare i cibi usciti dal freezer;

Luci: è meglio una luce a led anziché le classiche lampadine.