blank

Anche se il 2021 è iniziato da pochi giorni, è già in programma la prima rimodulazione nel campo della telefonia. A dare la prima brutta notizia agli utenti, in quest’occasione, è WindTre. A partire dal prossimo 27 Gennaio sono previste nuove condizioni contrattuali per alcuni clienti con ex SIM di 3 Italia. La rimodulazione si concentra in questo caso, non tanto sulle tariffe, ma bensì sulle soglie di consumo.

 

WIndTre, le rimodulazioni di Gennaio sui consumi

In primo luogo, WindTre applica a tutti i profili interessati le nuove condizioni per il rinnovo della ricaricabile di riferimento. Tutti coloro che hanno una promozione attiva con pagamento via credito residuo dovranno ora seguire queste inedite indicazioni.

In scia con quanto già proposto da TIM e Vodafone, WindTre fa un passo verso la continuità dei consumi a ricaricabile scaduta. Nel momento del rinnovo della promozione di riferimento, gli abbonati che si trovano senza credito residuo si vedranno attivare in automatico consumi illimitati per un giorno. Il prezzo di questa attivazione di default sarà di 0,99 euro. 

In caso di mancata ricarica nelle 24 ore successive al rinnovo della tariffa, i consumi illimitati saranno attivati per una giornata ulteriore. Per il traffico in telefonate, SMS e internet, gli utenti potranno raggiungere un debito massimo di 1,98 euro. Al momento della successiva ricarica sul profilo, WindTre in automatico andrà a prelevare il costo a debito dal profilo dell’utente.

Più immediata è invece la seconda rivoluzione, inerente i Giga internet. Alla scadenza delle soglie per la navigazione internet, gli utenti WindTre con ex SIM di 3 Italia riceveranno in automatico un Giga extra al prezzo di 0,99 euro.