blank

Snapchat ha deciso di bannare definitivamente dalla propria piattaforma l’account del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. L’azienda ha comunicato la sua decisione lo scorso mercoledì.

Snapchat ha bannato il profilo di Donald Trump in modo permanente

La scorsa settimana abbiamo annunciato di aver sospeso a tempo indeterminato l’account Snapchat del presidente Trump e abbiamo valutato quale azione a lungo termine possa essere la migliore nell’interesse della nostra comunità Snapchat“, ha riferito un portavoce di Snapchat. “Nell’interesse della sicurezza pubblica e sulla base dei suoi tentativi di diffondere disinformazione, incitamento all’odio e alla violenza, che sono chiare violazioni delle nostre linee guida, abbiamo deciso di chiudere definitivamente il suo account“.
Sono diversi i Social che, negli ultimi giorni, si sono adoperati per eliminare o limitare la gli account di Donal Trump, in seguito alle rivolte di Washington che hanno portato alla morte di cinque persone, mentre i sostenitori di Trump hanno preso d’assalto il Campidoglio, causando danni diffusi e atti di vandalismo, in un fallito tentativo di opporsi alla certificazione dei risultati elettorali.
La scorsa settimana, Facebook ha dichiarato che avrebbe vietato la pubblicazione di nuovi contenuti da parte dell’account di Donald Trump per almeno il resto del suo mandato e forse “a tempo indeterminato”. Twitter, il megafono online preferito di Trump, inizialmente ha bloccato il suo account per aver incitato a quella che è diventata una violenta insurrezione al Campidoglio degli Stati Uniti. Twitter avrebbe dato un ultimatum prima di stabilire che ne aveva avuto abbastanza e sospendesse definitivamente il suo account.
Anche YouTube ha dichiarato martedì che sospenderà il canale di Trump per almeno una settimana, un ban che probabilmente durerà più a lungo.