smartphoneUno smartphone zeppo di file inutili genera confusione ed introduce un sensibile lag time all’atto dell’accesso alle applicazioni, al web ed alle funzionalità intrinseche del telefono. Alcune app e processi generano file di grandi dimensioni che non sono funzionali all’uso quotidiano del dispositivo. Oggi scopriamo come liberare spazio in modo intelligente senza rinunciare a nulla. Vediamo come fare.

 

Come liberare spazio nel telefono: tutti i trucchi per gli smartphone

Nonostante tonnellate di Giga di spazio a disposizione basta poco per saturare la memoria interna. Una situazione che si aggrava giorno dopo giorno al crescere delle interazioni. Lo smartphone è uno strumento all-in-one usato da tutti in sostituzione di tanti altri dispositivi. Alcuni file, più di altri, occupano tanto spazio. Si tratta di video, foto, app e documenti di cui potremmo fare a meno.

Il primo metodo per avere spazio libero sufficiente è quello del cloud che può essere personale (via NAS) o pubblico con l’uso dei vari servizi forniti dai provider come Google, DropBox e OneDrive. Foto e video arrivano ad occupare una porzione di spazio enorme che si può ridurre trasferendo i file dallo smartphone alla nuvola digitale. Servizi come Prime consentono di avere 100 Giga di spazio a disposizione mentre con Google ed altri è sempre possibile acquistare opportuni piani per lo stoccaggio degli elementi.

La seconda opzione passa per l’eliminazione delle app che non servono. Quanti di voi mantengono in memoria soluzioni che usano di rado e che vengono peraltro segnalate dal sistema? Sembra sia arrivato il momento di disfarsene.

Per chi ne avesse la possibilità è inoltre utile prevedere una espansione di memoria con l’uso delle microSD esterne che fungono da contenitore per i file personali. Al suo interno possiamo collocare video, foto ed altri file avidi di spazio. Li potremo recuperare velocemente in qualsiasi momento. Il costo di una scheda è irrisorio e la velocità garantita da standard costruttivi e tecnologici all’avanguardia.

Se lo smartphone rallenta al punto da risultare inutilizzabile per memoria esaurita il consiglio ultimo è quello di effettuare un reset di fabbrica che ripulisca il dispositivo da tutto. Prima di effettuarlo è consigliabile effettuare un backup su microSD o PC per non perdere documenti e ricordi importanti.

FONTEesquire