WhatsApp: così è possibile entrare da invisibili e senza ultimo accesso

In questi ultimi giorni, se non nelle ultime ore, tutti gli utenti di WhatsApp residenti in Europa hanno ricevuto un messaggio della chat all’ingresso sulla piattaforma. Con un avviso esplicito, WhatsApp ha avvisato il suo pubblico delle nuove regole inerenti la privacy con l’invito ad accettare questi cambiamenti dopo aver letto tutte le modifiche e cliccato sul tasto “Accetto”.

 

WhatsApp, cosa cambia in pratica con le nuove regole sulla privacy

Sono molti gli utenti di WhatsApp che, magari per poco interesse, si sono affrettati a cliccare sul tasto “Accetta” in maniera quasi spontanea. Con il senno del poi, considerato anche la discussione web di queste ultime ore, chi ha accettato nel nuove regole della chat vuol sapere cosa cambia in sostanza.

Come già risaputo WhatsApp, forte del suo legame con Facebook ed anche con aziende che puntano sempre di più sui servizi social e di messaggistica, si è impegnata a raccogliere dati randomizzati del pubblico per consentire attività commerciali attraverso lo stesso social network.

Una condizione che prima era facoltativa ora diventa obbligatoria. Gli utenti di WhatsApp per continuare ad utilizzare la chat di messaggistica sono chiamati ad accettare la funzione che rende automatico la condivisione delle informazioni con il social network. Sulla base delle informazioni raccolte via chat, saranno modulate pubblicità ed intersezioni su Facebook.

Tale modifica però non cambia le dinamiche della crittografia end-to-end. Le chat private quindi continueranno ad essere tali.

La data ultima per accettare questo cambiamento importante per WhatsApp è fissata all’8 Febbraio. Chi non acconsente alle nuove condizioni privacy entro tale giorno non potrà più utilizzare la chat.