soldi

Molti cittadini del bel Paese, e non solo, hanno un pensiero univoco, ovvero quello di tenere i propri soldi completamente fermi sul proprio conto corrente, accumulandoli nel tempo anche in grandi quantità. Numerosi utenti si chiedono però se questa sia la via giusta da percorrere, tenendo tuttavia presente che, soprattutto in questo periodo storico, risparmiare denaro è sempre una scelta buona e giusta per far fronte a dubbi e rischi che sono sempre all’ordine del giorno. Proprio per questo motivo, ora sveliamo definitivamente se tenere i propri soldi fermi sul conto corrente è la scelta adatta a noi.

 

Soldi fermi sul conto corrente: qual è la scelta migliore da fare

Numerose ricerche hanno calcolato che moltissime persone nel mondo hanno fermi circa 1.500 miliardi di euro sui propri conti correnti (una cifra che non è molto distante dal PIL dell’Italia). Situazione simile compare anche nel resto dell’Europa: di fatto, secondo l’EBA, continente ha in totale un equivalente di 10.000 miliardi di euro fermi nei conti in banca, tenendo anche conto che il PIL è di 12.000 miliardi.

Tuttavia, nessuno tiene conto di un dettaglio molto importante, ossia che il potere d’acquisto della moneta tende a scendere sempre di più con il passar del tempo. Quindi, ciò implica che, nel caso in cui abbiamo molto denaro fermo, con quella cifra in futuro possiamo acquistare meno.

Fra le tante, la soluzione ideale sarebbe quella di investire il proprio denaro, anche con l’aiuto di un consulente che vi aiuta in queste difficili scelte. Non è molto semplice, ma per chi incomincia con buona volontà potrebbe essere un’autentica salvezza.