virus taxcontagi restano stabili, o meglio la crescita giornaliera non aumenta più come nel corso dei mesi precedenti, anche oggi si sono registrati 17’533 nuovi casi di Covid-19 sul territorio italiano, a fronte di un numero di tamponi pari a 140’267 unità.

Stando ai nuovi dati diffusi dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità, la situazione non sembra cambiare più di tanto, sebbene comunque le restrizioni siano sempre vigenti, e molti di noi continuino a rispettarle. I decessi sono 620 in sole 24 ore.

Sul territorio abbiamo attualmente 570’389 persone effettivamente positive, tra queste spiccano 23’313 ricoverati con sintomi in ospedale, con 2587 degenti in terapia intensiva, tutti i restanti 544’489 sono in isolamento domiciliare.

Dall’inizio della pandemia sono 2’237’890 i casi di Covid-19 in Italia, con 1’589’590 guariti in ogni regione d’Italia, per finire con 77’911 persone che purtroppo hanno tragicamente perso la vita.

 

Contagi oggi 8/1/2021: i dati delle regioni

La regione con i numeri più alti, in termini di contagi giornalieri, continua ad essere il Veneto, la sua crescita odierna è di 3’388 unità, seguita dall’Emilia-Romagna con un incremento di 2’026 casi, per poi concludere il “podio” con la Lombardia +1963. Sempre sopra le 1000 unità troviamo il Lazio +1613, la Sicilia +1842 e la Puglia +1349.

Tutte le restanti regioni hanno registrato numeri complessivamente non particolarmente preoccupanti, parliamo di 845 in Piemonte, 984 in Campania, 452 in Toscana, 400 in Liguria, 633 in Friuli, 564 nelle Marche, 160 in Abruzzo, 243 in Sardegna, 163 a Bolzano e provincia, 215 in Umbria, 355 in Calabria, 80 a Trento e provincia, 157 in Basilicata, 25 in valle d’aosta e 76 in Molise.

Dalla prossima settimana tornerà la divisione a fasce, solamente poche regioni, tra cui Lombardia, Veneto, Sicilia e Puglia, saranno zona arancione, tutte le altre rientreranno nella gialla.