WhatsAppTra applicazioni del calibro di Telegram e WhatsApp esistono sostanziali e marcate differenze in termini di usabilità. Una funzione che miliardi di utenti delle chat made by Facebook non possono permettersi è quella di programmare i messaggi. Tale feature torna utile in quanto sfoltisce gli impegni in agenda delegando l’applicazione all’inoltro delle chat secondo una ben definita tempistica.

Fino ad oggi tale funzionalità è stata concessa ad esclusivo appannaggio degli utenti dell’app di Pavel Durov lasciando fuori miliardi di altre persone che hanno sperimentato con successo metodi alternativi per l’uso di detta implementazione. Non lede la policy prevista dallo sviluppatore ed è ad uso e consumo degli utenti Android. Ecco come fare.

 

Come inviare messaggi programmati con WhatsApp sia da iPhone che da smartphone Android

Il tempo degli auguri è ormai passato ma la feature in oggetto può tornare utile in tante altre occasioni sia nella sfera privata che lavorativa. Una applicazione utilissima in questo frangente è sicuramente SKEDit disponibile per le versioni WhatsApp Android direttamente dal Play Store di Google. Il requisito minimo è la versione Android 5.0 e consente di programmare le chat sia per WhatsApp Messenger che per altre app come Facebook Messenger, Gmail e gli SMS oltre che le chiamate vocali.

La prima operazione da fare una volta installata ed avviata l’applicazione è quella di selezionare il contatto prelevandolo dalla rubrica o dalla lista dei contatti email. A questo punto si scrive il messaggio e si impostano i parametri di tempo con data ed ora. Tutto fatto, non serve effettuare alcuna altra operazione.

Per WhatsApp iOS, invece, viene in nostro soccorso SMS Scheduler – Auto Reminder, disponibile gratuitamente ed avente le medesime funzioni del predecessore. Stavolta occorre almeno iOS 12 mentre si riceve anche un promemoria di notifica per il messaggio pianificato.