Serie TV: sbarca "The Stand", la serie apocalittica di Stephen King

L’opera di cui vi stiamo per parlare altro non è che la ripresa dei giorni d’oggi di “The Stand”, realizzata da Stephen King oltre 40 anni fa, nel lontano 1978. Vi è una piccola coincidenza che risulta essere completamente casuale: perché? Sebbene la trama tratti argomenti inerenti ad una super influenza che avrebbe quasi sterminato l’intera popolazione mondiale, questa nulla ha a che fare con l’attuale coronavirus. La differenza è notevole e la si trova nei sintomi (rilascio di muco marroncino e un abnorme gonfiore del collo VS tosse secca, perdita del gusto e non solo). Detto questo eccovi tutte le informazioni sulla nuova serie tv uscita ieri su StarzPlay.

Serie TV: la trama e la presenza di elementi fantasy in The Stand

La serie The Stand vede come elemento portante uno strano virus creato in laboratorio con l’idea di farne un’arma biologica, e rilasciato accidentalmente all’esterno. Il paziente 1 o super spreader che darà il via al contagio è un agente della sicurezza, che scappa dal laboratorio e viaggia in auto con moglie e figlio dalla California al Texas, fino a schiantarsi in una stazione di servizio e contagiare tutti coloro che accorrono in suo aiuto. 

Stephen King in questo nuovo capolavoro aggiunge degli elementi fantasy come Madre Abagail (interpretata da Whoopi Goldberg), la quale invita il suo gruppo di superstiti a raggiungerla in una fattoria in Nebraska e l’oscuro Randall Flagg (Alexander Skarsgård) che riunisce i suoi devoti a Las Vegas (un equivalente della Terra di Mordor). 

Ciò che si presenterà in tutto il corso della storia sarà il conflitto tra le forze del bene e del male.