Postepay: il 2021 comincia con una truffa phishing tramite mail

Truffe e inganni e problematiche varie possono accadere su qualsiasi tipologia di carta proveniente dal mondo delle banche. Non solamente alcune filiali possono avere problemi del genere, i quali purtroppo vengono resi effettivi in maniera involontaria dagli utenti.

Non si tratta dunque di un problema appartenente solo a Poste Italiane e alle sue Postepay, carte che ormai spopolano ogni giorno nel paese. I sistemi di sicurezza sono talmente performanti che sarebbe quasi impossibile anche per gli hacker più sofisticati al mondo infrangerli. I tentativi di phishing però hanno l’obiettivo di provare a far abboccare quante più persone possibili. In poche parole si finge di emettere una comunicazione proveniente dalla banca, la quale richiederà, in maniera ovviamente fittizia, i dati d’accesso o personali. Sarà dunque un via libera da parte degli utenti per svuotare il loro conto. Durante gli ultimi giorni una nuova truffa avrebbe fatto capolino mediante l’e-mail.  L’esempio è riportato proprio qui sotto, ma voi non dovete fare altro che cancellare il messaggio nel momento in cui doveste riceverlo.

 

Postepay: il nuovo tentativo di phishing arriva mediante le caselle e-mail degli italiani

Gentile cliente,

La sua utenza sul sito delle Poste Italiane è stata temporaneamente sospesa perché non ha ancora effettuato l’aggiornamento obbligatorio del suo profilo, come richiesto in precedenza dal nostro servizio di assistenza.

La informiamo con la presente email, che non può più effettuare alcun tipo di operazione online.

Per riattivare la sua utenza, la invitiamo ad effettuare l’aggiornamento in questione tramite il seguente link:

RIATTIVAZIONE CREDENZIALI SOSPESE

Ci scusiamo per l’inconveniente .

©  Servizio Assistenza di Poste Italiane 2020