xiaomi-mi-a3-android-11-software-update-aggiornamento-brick

Xiaomi Mi A3 è stato rilasciato lo scorso anno come il terzo dispositivo della serie Xiaomi alimentati da Android One. Il programma Android One è nato come una partnership tra Google e gli OEM Android per produrre dispositivi con OS Android. Questi dispositivi ricevono almeno due anni di aggiornamenti Android e tre anni di patch di sicurezza.

Nel corso dell’anno, Xiaomi non é riuscita sempre a fornire un aggiornamento stabile di Android 10. Ora la storia si sta ripetendo, ma questa volta con Android 11. Android 10 è stato ritardato di diversi mesi nel Mi A3 a causa di un bug. Per questo motivo, nessuno si aspettava che un aggiornamento di Android 11 apparisse prima della fine del 2020.

Xiaomi Mi A3: non aggiornate il dispositivo

Tuttavia, Xiaomi ha sorpreso tutti con un aggiornamento stabile di Android 11 senza un programma beta. Secondo diversi rapporti, risulta che questa “build stabile” é capace di brickare il tuo smartphone. In questo modo, lo smartphone diventa inutilizzabile.

Quando alcuni utenti hanno iniziato a condividere il programma sui forum e social media, Xiaomi ha pubblicato un post di avviso sulla Community Mi. La societá ha chiesto ai possessori del Mi A3 di non aggiornare il device ad Android 11. L’aggiornamento stava arrivando tramite un OTA da 1,4 GB. Il log delle modifiche menziona una migliore tonalità di notifica, fumetti di conversazione, una migliore gestione dei permessi e una modalità DND migliorata.

Nel frattempo, Xiaomi ha chiesto ai suoi utenti di attendere la correzione del problema. Naturalmente, non sappiamo quanto tempo impiegherá l’azienda per trovare e diffondere la soluzione via software. Vale la pena notare che il rilascio dell’update dell’OS tramite OTA é ancora in corso, quindi fai attenzione.