Xiaomi Mi A3 ha iniziato a ricevere Android 11, ma, indovinate un po’? Nemmeno questa volta sembra procedere tutto liscio come dovrebbe.

Alcuni utenti dicono che lo smartphone non torna più in vita dopo il reboot di completamento dell’installazione. Non si accende, non si carica, e non sembra emersa una soluzione per farlo ripartire. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Xiaomi Mi A3 riceve Android 11 ma non aggiornatelo

Il dispositivo del colosso cinese ha iniziato a ricevere l’aggiornamento in questione solamente qualche giorno fa, ma probabilmente era meglio aspettare ancora un po’ dato i problemi che ha creato fin da subito. Come anticipato precedentemente, molti utenti hanno segnalato che lo smartphone non torna più in vita dopo il reboot di completamento dell’installazione. In seguito a questo non ha più dato segni di vita.

Le segnalazioni arrivano da diverse parti del mondo, Nord America, India e Medio Oriente e anche Italia. Vista la situazione e visto che non ci sono informazioni più precise, non ci sentiamo di suggerirvi di procedere con l’installazione se ricevete la notifica: meglio aspettare qualche giorno per capire quanto grave sia la situazione. Vale la pena precisare che casi di malfunzionamento sono già stati riportati dagli “early adopters” italiani.

Un utente ha scritto su Twitter: “Oggi ho ricevuto l’aggiornamento A11 sul mio Mi A3 e dopo averlo installato e riavviato il dispositivo, il telefono è completamente morto. Né si sta caricando né si accende. Che diavolo è questo? Il mio telefono è completamente morto alla vigilia di Capodanno”. Lo smartphone di Xiaomi è nato con Android 9, ma già nel passaggio ad Android 10 ha avuto i suoi grattacapi: l’aggiornamento è stato rilasciato e sospeso per ben quattro volte prima di essere finalmente a posto.