down di rete

Si stanno verificando una certa frequenza dei down di rete da parte degli operatori italiani di punta. Di fatto, in svariati momenti, siamo impossibilitati ad usare i servizi internet e di voci e messaggi. Dunque, in questo modo, risulta difficile comunicare con i propri contatti.

Di solito questi problemi vengono risolti in maniera anche abbastanza veloce dalle società di telefonia, le quali provano a ridurre sensibilmente i disagi per quanto gli è possibile. Tuttavia, dal momento che ci sono le prime segnalazioni, di tempo comunque ne passa e gli utenti non possono utilizzare i vari servizi. Scopriamo di seguito cosa fare in questi casi.

 

 

Down di rete di TIM, Vodafone, WindTre e Iliad: cosa fare in questa situazione

La prima cosa che dobbiamo fare è procedere alla verifica del proprio dispositivo. Infatti, è importante accertarsi che il rallentamento non è dipeso da causa che riguardano il nostro smartphone o la nostra offerta ricaricabile.

Dopo aver capito definitivamente che non ci sono problemi con lo smartphone, si può consultare il sito Downdetector, ovvero una piattaforma che si basa sui feedback continui degli utenti (crowdsourcing), e che mostra in tempo reale se sono presenti dei disservizi di qualche operatore o servizio digitale (come ad esempio Gmail, Google Meet e YouTube, come avvenuto anche recentemente)

Quindi, il portale provvede a caricare le statistiche mostrando il numero di segnalazioni, dando all’utente un quadro della situazione ben chiaro non soltanto per quantità di feedback, ma anche per l’individuazione di dove stanno avvenendo i disservizi. Infatti, è possibile consultare una mappa elaborata proprio in base alle segnalazioni, dove i disservizi sono stati avvertiti di più.

Rimedi veri e propri, purtroppo, non ce ne sono. Quindi, sarebbe opportuno connettersi ad una rete WiFi.