cellulari vintage

Vengono definiti cellulari “vintage” quei modelli che, nella maggior parte delle situazioni, vengono riposti in zone remote della propria abitazione, dimenticandocene completamente. È fuori discussione che, ai loro tempi, erano dei device davvero eccezionali, in grado di avere delle funzionalità davvero all’avanguardia. Ciononostante, per alcuni ancora oggi hanno un valore inestimabile.

Infatti, sono davvero tanti i collezionisti che nel corso degli anni hanno provato in tutti i modi ad accaparrarsi questi cellulari, che spesso godono di poca considerazione da parte dell’utente medio, proprio perché antiquati. Il mondo delle aste però pare si sia aperto davvero a 360 gradi verso questi dispositivi, dove, in diverse situazioni, abbiamo assistito all’investimento di cifre davvero alte. Addirittura più alte di un cellulare top di gamma attuale.

 

 

Cellulari “vintage”: cifre assurde per questi modelli

La rivendita dei cellulari vintage può giovare al portafogli, e non poco. Tuttavia, prima di vendere dobbiamo tenere a mente due particolari di fondamentale importanza:

  1. Non tutti i modelli di cellulare sono considerati interessanti per i collezionisti;
  2. Il loro stato di usura potrebbe compromettere la cifra di vendita dell’oggetto.

Come detto prima, per i collezionisti ci sono dei modelli che hanno un valore davvero importante, altri invece meno. Tenendo conto di questo particolare, abbiamo stilato una lista che può farvi orientare meglio su cosa è più importante acquistare o vendere, nel caso in cui siate degli appassionati. Ecco di seguito i cellulari vintage più ricercati dal mondo delle aste odiernamente:

  • Nokia 3310;
  • Mobira Senator;
  • Ericsson T28;
  • Apple iPhone 2G;
  • Motorola StarTAC;
  • Nokia 9000 Communicator;
  • Motorola Razr V3;
  • Nokia 8810.