Nelle ultime ore sono state tantissime le segnalazioni che hanno riguardato l’hackeraggio dell’operatore virtuale ho Mobile. Secondo quanto dichiarato su Twitter il gruppo hacker “Bank Security” disporrebbe dei dati personali di 2,5 Milioni di clienti dell’operatore virtuale di Vodafone Italia.

Precisiamo subito che il gestore non ha ancora dichiarato nulla e che quindi, fino ad ora, il data breach non può essere confermato. Scopriamo però maggiori dettagli.

 

ho Mobile hackerato? i nostri dati potrebbero essere in pericolo

Gli hacker, sul social network Twitter dichiarano di essere in possesso di un dump contenente dati sensibili di 2,5 Milioni di clienti ho.mobile (quindi, potenzialmente, tutti), dati piuttosto importanti: nome, indirizzo, date di nascita, email, numeri di cellulare, e addirittura il seriale della SIM, tramite cui, si potrebbe persino “rubare l’identità” (SIM Swap) o attuare truffe bancarie.

Tali dati sono in vendita sul dark web ed il gruppo hacker per dimostrare di esserne in possedere realmente, ha pubblicato sul le identità (censurate) di 10 utenti. Speriamo che nelle prossime ore l’ufficio stampa di Vodafone ci dica qualcosa in più sulla situazione.

Al momento, oltre a ricordarvi che si tratta di una notizia non ufficializzata dal gestore, possiamo solo dirvi di mantenere la calma. In poche ore non è possibile clonare nessuna SIM (dal seriale, dovrebbero fare una portabilità e la vostra smetterebbe di funzionare). Inoltre, qualora Vodafone confermerà il furto di dati, sicuramente correrà ai ripari. Non resta quindi che attendere ulteriori sviluppi del caso.