inpsDirettamente dalle pagina ufficiale dell’INPS arriva una guida per proteggersi dalle sempre più frequenti truffe online. I tentativi di raggiro sono costantemente in aumento e spesso sono legate alla pandemia di Covid 19; l’obiettivo comunque è quello di entrare in possesso dei dati personali per poi poter svuotarne i conti correnti. Tra le tecniche più utilizzate dai truffatori si possono annoverare il phishing, lo smishing e il vishing oltre che alla tecnica del SIM Swap.

Quando si parla di phishing si intende la pratica di spacciarsi per un istituto di credito al fine far cadere gli utenti in trappola. Tutti questi raggiri mirano, come già accennato, ai dati personali degli utenti grazie ai quali, i malfattori, possono entrare in possesso dei dati personali per ottenere le credenziali per l’accesso ai conti bancari.

INPS: la guida per proteggersi dalle truffe online

 

La pratica del phishing consiste nell’inviare una mail che sembri in tutto e per tutto una comunicazione ufficiale di un istituto di credito; con la promessa di un bonus o la minaccia di una sanzione vengono richiesti i dati personali della vittima. Una volta aperto il link allegato alla mail gli utenti verrano reindirizzati su una pagina clone della compagnia che richiedere l’inserimento dei dati personali.

Se si dovessero fornire i dati richiesti la conseguenza sarebbe il completo svuotamento del conto corrente. Per evitare di cadere in questo genere di truffe, come ricorda il sito dell’INPS, bisogna ricordare che gli istituti di credito non chiedono mai di fornire dati personali attraverso comunicazioni come email o SMS. Se si dovesse ricevere una comunicazione di questo tipo è inoltro opportuno inviare una segnalazione alla Polizia Postale.