IPTV: tornano la Serie A e il calcio che conta, ma la situazione è grave

In vista del nuovo anno Sky propone a tutti i suoi clienti grandi esclusive: si va dalla Serie A, alla Champions League alla nuova stagione di Formula 1 per finire con gli Europei di calcio. Tuttavia, i grandi appuntamenti della pay tv continueranno anche in queste settimane natalizie. Le numerose esclusive della tv a pagamento spingono tanti appassionati ad attivare un piano per Sky. Altri utenti invece preferiscono la via dell’IPTV.

 

IPTV, le molteplici ragioni per non scegliere lo streaming illegale

Nelle ultime settimane, la lista dei seguaci per lo streaming illegale è diventata molto più nutrita rispetto ai mesi scorsi. Oltre all’oramai famoso strumento dei “pezzotti”, tante persone hanno scoperto i vantaggi dei canali VPN. Attraverso le chat ed i gruppi segreti ora di Telegram ora di WhatsApp circolano link e siti internet che offrono la visione delle esclusive Sky con costi quasi vicini allo zero.

La maggior parte degli utenti si affida all’IPTV, proprio a causa dei possibili risparmi. Tuttavia, si devono tenere in considerazione anche altri fattori, a partire dalle possibili truffe. I vari metodi dello streaming IPTV sono offerti da malintenzionati e cybercriminali della rete. Spesso, dopo aver ricevuto il pagamento da parte dei possibili utenti, costano non corrispondono il servizio concordato.

Chi riesce ad accedere allo streaming illegale, poi, deve anche considerare le sanzioni attuale previste. L’IPTV e la visione dei canali pay senza abbonamento regolare è punita con una multa sino a 30mila euro e nei casi di recidiva anche con la reclusione da sei mesi a tre anni.