A quasi un anno dalla presentazione di OnePlus One Concept, l’azienda ha presentato il suo nuovo OnePlus 8T Concept, uno smartphone innovativo e dalla back-cover davvero singolare.

OnePlus One Concept è stato il primo smartphone ad utilizzare un vetro elettrocromico per nascondere le fotocamere posteriori. Essendo dotato di particelle organiche, questo vetro riesce a cambiare la sua trasparenza, diventando istantaneamente nero opaco, ed a funzionare come filtro polarizzatore, consentendo alla fotocamera di regalare scatti più nitidi e più dettagliati.

OnePlus 8T Concept, la back-cover cambia colore e monitoraggio del respiro

OnePlus 8T Concept, invece, si distingue per il suo design ispirato alla natura (più nello specifico, la back-cover trae ispirazione dai colori dell’acqua che scorre nelle sorgenti calde del Pamukkale) e per la presenza di tecnologie avanzate volte a creare un’interazione ancora più naturale tra gli utenti e il dispositivo.

Grazie alla tecnologia ECMF – Electronic Color, Material and Finish – quando l’ossido di metallo contenuto nel vetro della scocca posteriore si attiva, ovvero quando lo stato di valenza degli ioni metallici varia in base al voltaggio, il colore del vetro cambia passando da un blu scuro ad un argento chiaro.

L’ECMF lavora in combinazione con mmWave, cambiando il modo in cui si interagisce con la tecnologia. Quando il modulo radar mmWave trasmette e riceve le onde elettromagnetiche, l’elaborazione digitale del segnale e la CPU eseguono l’elaborazione del segnale e delle informazioni, permettendo al dispositivo di percepire, visualizzare, localizzare e tracciare gli oggetti.

Questa combinazione, tuttavia, potrebbe in futuro essere utilizzata per le notifiche touchless (le notifiche vengono segnalate mediante dei colori e si potrà accettare o rifiutare una chiamata con un semplice gesto); per utilizzare lo smartphone tramite Air Gesture; e per il monitoraggio della respirazione.