raiIl canone Rai 2021 potrà essere gratis per alcuni utenti, a patto che si ricordino di presentare la richiesta di esenzione, poichè comunque di base non è un meccanismo automatico, ma necessità di una domanda da parte dell’avente diritto.

Gli unici che potranno evitarsi il pagamento dei 90 euro previsti dal Canone Rai sono i possessori di una seconda casa (applicato ovviamente sulla suddetta, non sull’abitazione principale), coloro che dichiareranno di non possedere un televisore e gli over 75. Non tutti gli utenti con più di 75 anni di età vi potranno accedere, solamente coloro che hanno un reddito famigliare inferiore agli 8000 euro annui, e sopratutto non hanno nello Stato di Famiglia altre persone con un reddito proprio.

 

Canone Rai: quando richiedere l’esenzione

Se rientrate nelle suddette categorie, dovete sapere che l’esenzione non sarà automatica, dovrete presentare domanda, scaricandola direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate, e poi inviandola per via telematica oppure chiedendo aiuto agli enti preposti.

Il limite massimo per godere dell’esenzione di tutto il 2021, è il 31 gennaio 2021. Nell’eventualità in cui venisse presentata tra il 1 febbraio ed il 30 giugno 2021, il consumatore pagherà solo primi 6 mesi, mentre le successive rate verranno scontate del 100%.

Ricordiamo che gli over 75 dovranno aver compiuto il 75esimo anno di età al giorno in cui viene presentata la domanda (non si può richiederla a gennaio e compierli a giugno), ed inoltre coloro che dichiareranno di non possedere un televisore lo faranno a proprio rischio e pericolo. Se dichiarato il falso, verrà commesso un reato penale, e di conseguenza si rischierà una pena detentiva.