smartphone coronavirus 2

Pulire qualsiasi superficie che dobbiamo toccare o i nostri oggetti personali è diventato un qualcosa di vitale importanza al giorno d’oggi. Con l’espandersi in tutto il mondo del Coronavirus, infatti, è necessario prestare la massima attenzione all’igiene e alla sanificazione in modo da evitare ulteriori contagi. Tra gli oggetti che si possono riempire di germi e batteri ci sono poi gli smartphone, dato che vengono praticamente utilizzati in ogni momento. Da qui la domanda sorge spontanea: è possibile infettarsi col Covid-19 tramite lo smartphone?

 

Gli smartphone sono un covo di germi e batteri, per questo la pulizia è essenziale

Secondo diversi pareri di medici e scienziati, gli smartphone sono il luogo ideale dove possono annidarsi germi e batteri. Su questi oggetti, in particolare, potrebbe sopravvivere anche il Coronavirus e per questo la pulizia di questi ultimi è di vitale importanza. Come dichiarato da Daniel R. Kuritzkes, ovvero il capo della Divisone di Malattie Infettive del Brigham and Women’s Hospital di Boston, “è teoricamente possibile che ci si possa infettare tramite lo smartphone”.

Nonostante questo, la possibilità concreta di contagio è comunque molto bassa, ma non per questo dobbiamo abbassare la guardia, anzi. Oltre a disinfettare le proprie mani, è infatti necessario pulire con accuratezza questi dispositivi, anche se con i dovuti mezzi. Come consigliato dalla stragrande maggioranza delle aziende produttrici, per pulire lo schermo del proprio smartphone basta utilizzare un semplice panno in microfibra. In questo modo, infatti, si potrà pulire questi dispositivi in maniera semplice e non si correrà il rischio di rovinarli. Alcune aziende del settore mobile, però, hanno comunque dichiarato che è anche possibile utilizzare delle salviettine disinfettanti a base di alcol al 70%.