app pericoloseTutti coloro che utilizzano le app su Android devono stare molto attenti, in quanto abbiamo notizie per voi non proprio rassicuranti. Infatti, una delle piattaforme più importanti per quanto riguarda la sicurezza informatica, ossia Checkpoint Software, ha lanciato l’allarme per tutti gli utenti. Pare che ci sia la presenza di alcune app giudicate estremamente pericolose nel Google Play Store.

La vulnerabilità è stata codificata con la voce CVE-2020-8913. Nonostante sia stata risolta da Google usando le patch di sicurezza eseguite il 6 aprile 2020, sembra che ci sia ancora qualche piccolo problema.

 

 

App pericolose: una vulnerabilità sfrutta i cookie per carpire i nostri dati

Di fatto, poiché si tratta di una grossa vulnerabilità che si trova all’interno del Play Core di Google, una patch non è purtroppo risultata abbastanza per risolvere il problema. Addirittura gli sviluppatori delle app di cui vi parleremo hanno dovuto cercare di aumentare la sicurezza, in modo tale che si eviti che il download possa causare un qualcosa di molto dannoso per tutti gli utenti.

A quanto pare, la vulnerabilità di cui stiamo parlando passerebbe attraverso i cookie. I suddetti possono essere usati in modo improprio da un malfattore con l’obiettivo di accedere a tutte le risorse del dispositivo dove è stata installata la pericolosa app. Attualmente, sono davvero tante le app che però non hanno adottato misure di sicurezza necessarre per sconfiggere questo problema. Scopriamo di seguito 8 app che sono state analizzate fino ad ora:

  1. Moovit
  2. Cisco Teams
  3. OKCupid
  4. Yango Pro
  5. Grindr
  6. Microsoft Edge
  7. Xrecorder
  8. Bumble

Quello che possiamo dirvi è di controllare di tanto in tanto gli aggiornamenti, in modo tale che tenete le app in regola con tutti gli update che sono stati rilasciati. In più, si possono scaricare anche le versioni migliorante, le quali possono eliminare sin dall’inizio la problematica.