blank

L’arrivo del 2021 orami imminente porterà con se numerosissime novità, una tra le più blasonate è sicuramente l’inizio del passaggio al DVB-T2, uno standard per il digitale terrestre rinnovato e che promette faville, infatti le prestazioni dovrebbero aumentare in modo inequivocabile, eliminando la maggioranza delle interferenze e portando ad un incremento di risoluzione trasmessa che arriverà così fino all’8K 60Fps, un traguardo fino ad ora lontano anni luce.

Ovviamente lo standard così com’è necessiterà di un’apparecchiatura apposita sia per essere trasmesso ma anche per la ricezione, ecco dunque perchè gli utenti si dovranno dotare del necessario, vediamo insieme cosa fare.

Cambiare TV ?

Prima di procedere con mosse radicali e poco ponderate, il primo step da effettuare è verificare che la vostra attuale TV sia già compatibile con il nuovo standard, per far ciò dovrete recarvi sui canali 100 o 200 della lista TV, se visualizzerete il cartello “HEVCTestMain10” allora la vostra TV è già compatibile e non avrete altro da fare visto che il cambio per voi sembrerà impercettibile.

Se invece visualizzerete uno schermo nero, allora la situazione cambia, infatti vorrà dire che il televisore non è compatibile, non disperate però, infatti cambiare TV non è l’unica soluzione, per poter usufruire del DVB-T2 vi basterà infatti acquistare un decoder esterno e una volta installato ci penserà lui a decodificare le trasmissioni, risparmiandovi di comprare una tv, spesa certamente più onerosa.

Se quindi non lo sapere ancora verificate la compatibilità e agite di conseguenza, il tempo scorre e il DVB-T2 è sempre più vicino.