blank

Il mercato delle automobili in questi ultimi anni a visto l’arrivo prepotente di un nuovo contendente al trono di motore standard utilizzato dagli automobilisti, stiamo parlando delle vetture elettriche, le quali, a seguito di un inizio timido e tentennante, stanno vivendo una vera e propria ascesa dettata dal miglioramento delle features ad esse legate, le quali hanno saputo conquistare molti utenti fino a spingerli ad iniziare una nuova avventura targata elettroni.

Ovviamente le case automobilistiche hanno colto la palla al balzo ma allo stesso tempo sono state colpite dalla palla stessa, esse hanno infatti dovuto procedere nell’immediato alla progettazione di nuovi modelli in modo da poter offrire un listino competitivo e concreto agli utenti.

Nonostante queste belle premesse però, l’elettrico non è riuscito ancora a fare il salto di qualità necessario a scalzare dal trono il dominatore assoluto, il motore Diesel infatti sta ancora predominando e proprio non sembra intenzionato a cedere il passo, nonostante i numerosi incentivi pro elettrico banditi dai vari stati, scopriamo insieme il perchè.

Il Diesel conviene

Il motivo principale dietro questo predominio è quello economico, le auto diesel infatti, sebbene basate su una vecchia concezione, godono anche di prezzi decisamente inferiori, a differenza delle auto elettriche che invece palesano costi da quello di listino a quelli di gestione e manutenzione decisamente più elevati, il tutto a causa della giovinezza della tecnologia alla base di questi motori.

Sebbene dunque l’elettrico abbia tutte le carte in regola ormai per diventare lo standard del futuro, servirà del tempo per liberarlo dall’immaturità che ancora grava sulla sua tecnologia.