Postepay e truffe phishing: perché bisogna stare tranquilli

Poste Italiane è una delle aziende più navigate nel settore delle transazioni e di qualsiasi tipologia di carta esistente. Sono infatti tante le opportunità che mette a disposizione il noto colosso italiano, anche se la più conosciuta è chiaramente la celebre Postepay.

Molti utenti sono diventati scettici in merito a questo supporto elettronico, il quale pur essendo molto performante per alcuni non è il massimo dal punto di vista della sicurezza. In realtà questa è una credenza sbagliata, visto che non si tratta dei sistemi di sicurezza dell’azienda quando le truffe penetrano. A lasciare loro terreno fertile sono gli stessi utenti che a volte un po’ ingenuamente concedono i propri dati d’accesso. È proprio questo lo scopo dei tentativi di phishing, i quali poi vanno a svuotare il conto. 

 

Postepay: il nuovo tentativo di phishing vi fa credere che a contattarvi sia proprio Poste Italiane

Egregio Cliente di Poste Italiane,

Siamo spiacenti di informarla che abbiamo deciso di sospendere le sue operazioni sul sito delle
Poste visto che lei ha ignorato la precedente richiesta di confermare la sua identità.

Per poter riutilizzare la sua carta Postepay / Conto Bancoposta, si prega di confermare
immediatamente le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro
sito nella sezione dedicata alle verifiche.

  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche, bonifici ed operazioni di PostaGiro.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.

Ci dispiace per il disagio arrecato!

Servizio Assistenza di Poste Italiane 2018