netflix serie cancellate

Produrre numerose serie tv può essere una scelta vincente così come una perdente: nel corso del tempo Netflix questo lo ha capito bene nonostante, ultimamente, il suo interesse a voler portare avanti dei prodotti abbastanza opinabili stia facendo storcere diversi nasi.

Ogni anno la stagione delle cancellazioni si avvicina e come sempre la paura di vedere il proprio programma preferito eliminato si fa sempre più forte, soprattutto quando si parla del colosso dello Streaming che ha più volte dimostrato come “di successo” non sia paragonabile a “salvo”.

Purtroppo, a causa delle restrizioni che il Covid19 ha apportato durante tutto il 2020, le serie tv che hanno subito una cancellazione sono numerose e tra queste figurano persino dei nomi molto amati dal pubblico dello streaming.

Netflix: un anno da dimenticare anche per le serie tv

Le cancellazioni avvengono in tutte le case produttive, non è solo Netflix a portale avanti. Ciò che molte volte stupisce gli abbonati, tuttavia, è come il colosso dello streaming decida quali prodotti portare avanti e quali, invece, abbandonare a mezza strada.

Non è un mistero, infatti, che ultimamente il servizio in abbonamento stia prediligendo contenuti più soft e leggeri e forse, alle volte, persino non tanto originali. Sarà una scelta dovuta al periodo in cui stiamo vivendo? Possibile, dopotutto l’ansia dovuta all’incertezza del futuro è facile da sconfiggere con qualcosa di allegro da vedere.

In ogni caso, le serie tv che non rivedremo più sul piccolo schermo sono:

  • Away;
  • Glow;
  • Marianne;
  • Osmosis;
  • Altered carbon;
  • The dark Crystal: Age of resistance;
  • I’m not okay with this;
  • The Society;
  • Atypical;
  • Lost in space;
  • Spinning Out;
  • Mindhunter.