Postepay: clamoroso, adesso rubano i vostri soldi col messaggio phishing

Usare una Postepay è abbastanza ricorrente in Italia vista la presenza di Poste Italiane sul territorio. La nota azienda è stata in grado di creare una fitta rete di utenti grazie alle sue molteplici possibilità di aprire più tipologie di conti.

I sistemi di sicurezza sono tra i più all’avanguardia al mondo ma nonostante questo qualcuno suole lamentarsi. In molti, dopo aver affrontato truffe in grado di svuotare conti Postepay, hanno attribuito la colpa a Poste Italiane che però non c’entra un bel niente. I tentativi di phishing agiscono sperando che la vittima abbocchi, facendo credere ad essa di dover conferire i suoi dati personali d’accesso. In questo caso dunque sono gli stessi utenti a dare il via libera ai truffatori e non fantomatiche falle presenti nei sistemi di sicurezza. 

 

Postepay: i tentativi di phishing continuano ad arrivare, ecco il nuovo messaggio nelle caselle mail

Egregio Cliente di Poste Italiane,

Siamo spiacenti di informarla che abbiamo deciso di sospendere le sue operazioni sul sito delle
Poste visto che lei ha ignorato la precedente richiesta di confermare la sua identità.

Per poter riutilizzare la sua carta Postepay / Conto Bancoposta, si prega di confermare
immediatamente le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro
sito nella sezione dedicata alle verifiche.

  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche, bonifici ed operazioni di PostaGiro.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.

Ci dispiace per il disagio arrecato!

Servizio Assistenza di Poste Italiane 2018