drone a idrogeno autonomia pazzesca

Oltre ai classici droni alimentati da batterie elettriche, esistono ad oggi alcuni droni alimentati ad idrogeno, ma anche questi ultimi hanno come pecca l’autonomia di volo. In caso di necessità o ad esempio di voli di ricognizione (soprattutto in mare dove sono coinvolti altri fattori rilevanti come il vento o l’acqua di mare), i soliti velivoli non sono in grado di garantire una durata del volo sufficiente. I ricercatori della Delft University of Technology, però, sono riusciti a sviluppare un drone alimentato a idrogeno dall’autonomia davvero pazzesca.

 

Ecco il drone a idrogeno in grado di volare per oltre 3 ore di fila

In collaborazione con la guardia costiera e la marina militare olandesi, questi ricercatori sono riusciti a ideare una nuova tipologia di velivolo dall’autonomia strabiliante. Si tratta infatti di un drone alimentato ad idrogeno con a supporto un set di batterie in grado di ricaricarsi durante il volo. Il suo peso complessivo è pari a 13 kg con una apertura alare di 3 metri. Dal punto di vista dell’ecosostenibilità, questo drone ha emissioni di solo ossigeno e vapore acqueo, dato che l’idrogeno presente in una bombola in fibra di carbonio è in grado di alimentare una cella combustile che lo trasforma in energia elettrica.

Il drone sviluppato da questi ricercatori è in grado di effettuare voli di lunga durata e di decollare e atterrare verticalmente pressoché dovunque. Durante i test svolti dai ricercatori, come già accennato, il velivolo è riuscito a rimanere in volo per una durata davvero notevole, ovvero per ben 3 ore e mezza.