blank

Black Friday e Cyber Monday sono le due ricorrenze commerciali più importanti ed attese dell’anno per gli amanti delle offerte, gli appuntamenti sono previsti rispettivamente l’ultimo venerdì di novembre e il lunedì successivo.

Uno studio di Simon-Kucher & Partners ha analizzato l’impatto dell’attuale pandemia sulla propensione all’acquisto degli italiani.

Lo studio Black Friday e Cyber Monday 2020 è stato condotto da Simon-Kucher durante i mesi di ottobre e novembre tramite un questionario online. In questionario è stato somministrato ad un totale di 12.000 consumatori in 14 paesi* investigando il loro comportamento di acquisto durante queste due giornate.

Stando al rapporto di Simon-Kucher & Partners, il 99% degli intervistati dichiara di sapere cosa siano Black Friday (+1% rispetto al 2019) e Cyber Monday (+11% rispetto al 2019). Per quanto riguarda gli acquisti, invece, 8 italiani su 10 hanno dichiarato l’intenzione ad acquistare qualcosa durante queste giornate (-2% rispetto al 2019), mentre cresce il numero di chi farà acquisti in entrambi i momenti (+16% su base annua).

Le categorie di prodotti più desiderate includono ancora volta, rispettivamente alla prima alla seconda e alla terza posizione:

  • elettronica (66%, +12% su base annua)
  • abbigliamento (54%, +11% su base annua)
  • piccoli elettrodomestici (52%, +20% su base annua)

Aumenta l’interesse verso i prodotti per la casa (+37% su base annua) che si portano dal 7° posto del 2019 al 4° posto attuale.

Sui consumatori non sembra ripercuotersi l’attuale emergenza sanitaria, tuttavia affronteranno le due giornate di sconti con maggiore razionalità rispetto allo scorso anno. In particolare, l’86% degli intervistati italiani limiterà i cosiddetti acquisti di impulso.

Lo studio prevede che saranno gli uomini a spendere mediamente di più: 211 euro contro i 169 euro spesi in media dalle donne. La previsione di spesa media ha anche un lieve divario territoriale: sulle Isole e a Nord Ovest è maggiore (204,3 euro e 199,5 euro), mentre al Sud è prevista una spesa minore (178,3 euro).