Canone Rai e Bollo Auto addio

Gli italiani non smettono di parlare dei tanto odiati bollo auto e canone RAI e della loro possibile abolizione. I cittadini sono costretti a corrispondere un numero di tasse ogni mese o anno per favorire la resistenza delle casse statali e mantenere tali servizi sempre efficienti e in essere. Inizialmente nel Governo si aggirava un’idea sull’abolizione di queste due famose imposte. Si trattava di parole al vento? Scopriamolo.

 

Canone RAI e Bollo auto addio: una decisione piuttosto lontana dall’abolizione

Tale idea è sorta per via degli altri paesi, i quali hanno scelto di annientare i servizi di pagamento. Ma la vera novità sul Canone RAI è stata introdotta da Matteo Renzi con il pagamento in bolletta piuttosto che separato dalle utenze. In questo modo ha favorito una riduzione sensibile del tasso di evasione dell’imposta.

L’eliminazione del Canone Rai e Bollo Auto è piuttosto lontana, in quanto il primo citato permette allo Stato di guadagnare fino a 1 miliardo di euro, da reinvestire in altri settori. Per quanto riguarda invece la seconda in elenco, questa dona alle Regioni una liquidità di 6 miliardi di euro. Pertanto qualora dovessero mancare le due tasse, dovrà esserci una compensazione da parte delle casse dello Stato.

Ad oggi quindi è deducibile che nessun Canone Rai né tantomeno il Bollo Auto verrà eliminato, anzi. Molto probabilmente ci sarà addirittura un aumento. Alla luce della crisi economica causata dalla pandemia, il Governo ha riscontrato una mancanza di soldi che dovranno essere reintegrati con l’aumento delle tasse, o addirittura con la creazione di nuove. Ebbene si, anche stavolta le notizie non sono delle migliori.