whatsapp

WhatsApp vuole continuare ad aggiornarsi settimana dopo settimana. Dopo l’introduzione del silenziare le chat per sempre (non solo per un anno), l’app di messaggistica, istantanea con ben 2 miliardi di utenti all’attivo, annuncia una novità. Una di queste è quella di poter procedere con l’attivazione e la disattivazione dei “messaggi effimeri“, ossia quei messaggi che possono scomparire dopo 7 giorni dall’invio. Inoltre, tra le novità, anche la gestione dello spazio occupato, il quale consentirà a tutti gli utenti di poter gestire i contenuti salvati dall’applicazione.

Sulle versioni beta già erano presenti queste novità, dunque non sono di certo un qualcosa di estremamente nuovo per l’app. La volontà principale di WhatsApp è quella di rimanere quanto più possibile al passo coi tempi. Ha dimostrato ciò dimostrato l’introduzione degli adesivi, delle chiamate, delle videochiamate ed ora con i messaggi effimeri (o temporanei). La spiegazione nel dettaglio dei suddetti la possiamo trovare al sito ufficiale del servizio.

Per inviare i suddetti messaggi, bisogna impostarli attivi per ogni singola conversazione. Si legge nel post: “Quando questa opzione è attiva, i nuovi messaggi inviati nella chat individuale non saranno più visibili dopo sette giorni. La selezione più recente controlla tutti i messaggi nella chat, ma non riguarda i messaggi inviati o ricevuti prima di aver attivato i messaggi effimeri”. Su altri servizi è possibile gestire per quanto tempo i messaggi devono rimanere attivi. Sull’app di proprietà di Facebook, l’utente non ha il potere di gestire per quanto tempo i messaggi possono rimanere sulla chat, il tempo limite rimane sempre di 7 giorni.

 

 

WhatsApp: come funzionano i messaggi effimeri, tutti i dettagli

La funzione può vedere la sua abilitazione anche nelle chat di gruppo. Tuttavia, questo accadrà solo nel momento in cui lo deciderà l’amministratore. Dunque, in tal caso, se un contatto non apre su WhatsApp per sette giorni il messaggio, questo scomparirà definitivamente. Anche se, comunque, l’anteprima del messaggio potrebbe rimanere visibile, e potrebbe essere visibile anche quando viene citata la risposta.

È chiaro che i messaggi effimeri possono essere usati in maniera impropria. Per provvedere a questo, il destinatario può quindi scattare uno screenshot della schermata prima che il contenuto diventi invisibile. Dunque, la raccomandazione che si fa a tutti è quella di usare i messaggi effimeri con cautela e solo con chi vi fidate.

Ma quando arriveranno? Le feature è in roll-out e dovrebbe arrivare col tempo su tutti i dispositivi Android e iOS.

Strumento di gestione dello storage

Inoltre, è in arrivo anche un sistema per la gestione dei contenuti salvati in locale dall’app stessa. L’aggiornamento è raggiungibile sia dalla schermata delle conversazioni e sia dalle impostazioni tramite “Gestione spazio” in Utilizzo spazio e dati. L’idea principale è quella di far sì che gli utenti possano avere un idea migliore di come venga sfruttato il loro spazio e fare in modo che questo non si intasi senza che loro se ne accorgano.