Bollo auto

A breve scatterà il tempo per il pagamento del bollo auto per molti italiani. Come ogni anno, tutti i cittadini con un automobile dovranno ottemperare alla cosiddetta tassa di possesso. Per la prossima stagione di pagamenti, però, anche in considerazione delle recenti norme economiche giunte dopo l’emergenza sanitaria, sono previsti alcuni cambiamenti.

 

Bollo auto, esenzione possibile per tutti questi cittadini

Nei mesi precedenti dieci regioni (Campania, Calabria, Toscana, Lazio, Marche, Umbria, Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia) hanno sospeso la riscossione del bollo auto dai cittadini. In maniera graduale le stesse regioni, sempre in linea con eventuali novità a causa dell’emergenza sanitaria, dovrebbero sancire le prossime scadenze per i pagamenti del 2021.

Anche per questa sessione di pagamento, alcuni cittadini potranno richiedere l’esenzione dalla tassa. Come per gli anni precedenti, tutti i cittadini diversamente abili o con invalidità civile, ai sensi della legge 104, potranno non pagare il bollo auto.

Non saranno chiamati alla fatturazione del bollo auto anche tutti gli italiani che hanno acquistato in passato veicoli ecologicamente sostenibili. Esenzione totale sarò quindi garantita per chi ha un’auto elettrica o anche un veicolo ibrido. Le vetture in questione però dovranno avere come periodo di immatricolazione l’intero anno 2019 o l’intero anno 2020.

Gli italiani che hanno diritto all’esenzione per far valere il diritto dovranno compilare un modulo di richiesta per il mancato pagamento. Il modulo dovrà essere poi consegnato ai relativi uffici ACI della propria regione. Ricordiamo che l’esenzione va chiesta entro 90 giorni dal primo giorno utile per il pagamento.