Dopo appena qualche mese dalla presentazione del P Smart 2020, Huawei si ritrova a sfornare il suo successore, con qualche piccolo miglioramento, e con un design praticamente rivoluzionato. Si tratta di un telefono di fascia media-bassa che subisce le limitazioni imposte dai nuovi ban dell’amministrazione Trump nei confronti di Huawei. Eh si, perché ormai non è più possibile fare una recensione per il colosso cinese senza fare riferimento a questo particolare, ormai fin troppo ingombrante. Ma vediamo insieme cosa offre questo device nell’oceano di dispositivi di gamma media presenti sul mercato, quali sono i suoi pregi e i suoi difetti, ma soprattutto i miglioramenti rispetto al vecchio modello.

 

Unboxing

La scatola è essenziale, di colore bianco e con le scritte oro, che tendono a richiamare i particolari dello smartphone. Al suo interno troviamo il dispositivo, il tool per la rimozione dello slot per sim e memory card, caricabatterie rapido a 22W e cavo usb di tipo C per la ricarica e il trasferimento dei file sul nostro pc.

 

Design

Senza dubbio è il design ad essere il vero punto forte di questo P Smart 2021. Devo dire che Huawei ha proposto, e non per la prima volta, un design particolarmente orientato al lato femminile degli utenti. La colorazione in nostro possesso, la blush gold, è veramente ben realizzata, grazie ad un retro in vetro che dona estrema eleganza al dispositivo. Infatti, questo P Smart 2021 è realizzato in plastica, dal feeling però veramente ottimo. Forse un po’ pesante in mano con i suoi 206g, ma sono ben distribuiti. Persino lo spessore non è dei migliori: 9.3mm con una fotocamera che sporge veramente poco, ma che in ogni caso rende instabile lo smartphone su superfici piane, così come decine di altri modelli.

Una parola va spesa sul pulsante di sblocco e sul bilanciere del volume: sono contraddistinti da una qualità veramente elevata, percepibile fin dal primo tocco. Sono rimasto piacevolmente impressionato dal feeling che trasmettono questo tasti, soprattutto su un device di questo prezzo. Molto particolare anche la scelta di schiacciare leggermente il lato superiore e inferiore, con una scelta che riesce a spezzare il solito design bombato dei bordi.

 

Display

Il display di questo P Smart 2021 non è tra i migliori che io abbia visto in circolazione. Si tratta di un FHD LCD IPS che restituisce dei bianchi molto fedeli, ma i neri risultano sbiaditi, più verso il grigio, non appena si alza la luminosità oltre il 50%. Anche i colori sono poco contrastati, anche se ben equilibrati. La scelta di inserire il foro per la videocamera all’interno del display nella parte alta in posizione centrale ha dei pregi e dei difetti. Sicuramente risulta migliore la visibilità della barra superiore, ma nella visione di contenuti e nel gaming l’intrusione del foro è maggiore. Peccato per il mancato supporto della visione di contenuti in HD su Netflix, ma d’altronde non si può pretendere troppo da un device che dal costo contenuto come questo P Smart 2021.

 

Processore e gaming

Il processore di questo smartphone è il Kirin 710, valido per l’utilizzo giornaliero senza particolari impuntamenti, ma meno adatto al gaming. Ovviamente il dispositivo risulterà utilizzabile tranquillamente anche in situazioni sotto stress, ma il tempo di apertura delle applicazioni sarà un po’ più lungo del normale, lo stesso vale anche per gaming, con giochi pesanti come Asphalt 9 o Call Of Duty che funzionano, ma non al top. D’altronde lo scopo di questo smartphone non è quello di garantirvi un’esperienza da top di gamma, ma di mettervi a disposizioni tutte quelle funzioni che usate tutti i giorni, come la navigazione sui social, visione di contenuti multimediali, social e molto altro, senza preoccuparvi di nulla. Insomma, un processore leggermente sotto la media rispetto alla concorrenza, ma solo in pochi si accorgeranno della differenza.

 

Servizi Google e Software

Prima o poi saremmo dovuti arrivare a questo punto. Tutti lo sappiamo, ci duole dirlo, ma Huawei è in difficoltà sotto questo punto di vista. Certo, i pregi nei device ci sono eccome, ma guardando al lato software non possiamo fare altro che vedere un lato estremamente debole, almeno per il momento. Il P Smart 2021 arriva sul mercato con Android 10.1 e la EMUI 10 (ancora), anche se molto probabilmente riceverà la EMUI 11. Avrebbe fatto piacere trovarla già a bordo, per dare un valore aggiunto a questo device, ma così non è stato. Il software risulta perfettamente integrato e la mancanza di servizi Google si farà sentire solo se ci sono particolari applicazioni di cui non potete fare assolutamente a meno. Ormai App Gallery è cresciuta e sta continuando a crescere come se non ci fosse un domani, e molte della applicazioni assenti dallo store sono scaricabili molto facilmente da Petal Search, in forma di APK. Basteranno pochi secondi per scaricare tutto ciò che vi serve e usare il vostro dispositivo al meglio.

 

Batteria

Il lato della durata della batteria è un altro dei punti forti su cui può far affidamento il P Smart 2021. I 5000mAh presenti a bordo renderanno la vostra esperienza decisamente appagante, senza dovervi mai preoccupare del suo consumo o di non arrivare a fine giornata. Se volessimo vedere un lato positivo della mancanza dei servizi Google è proprio quello del risparmio energetico, che garantisce un’ottimizzazione veramente buona per il consumo in stand-by. Presente la ricarica rapida a 22,5W, ottima da avere, ma che ormai impressiona poco, a fronte dei tanti dispositivi che superano quella da 30W, per arrivare addirittura a 65W.

 

Fotocamere

Rispetto al suo predecessore, uscito sul mercato appena pochi mesi fa, questo P Smart 2021 migliora e non poco la sua fotocamera. La principale da 48 MP si comporta bene in ogni situazione, con fotografie ben definite e bilanciate. Soffre in condizioni di luce precarie come tutti i dispositivi in questa fascia di prezzo, ma la modalità notte vi aiuterà molto per ottenere lo scatto che cercate.

Buona anche la fotocamera grandangolare da 8 MP, che restituisce foto abbastanza nitide, anche verso i bordi, senza degradare troppo con la qualità. Al solito le due fotocamere da 2MP dedicate al bokeh e al macro funzionano, ma non ci farei troppo affidamento. La fotocamera frontale per i selfie da 8MP vi garantirà dei buoni selfie, anche in controluce, ma con il buio le foto risulteranno molto sgranate e gli artefatti molto visibili. Qui di seguito potete trovare lo slide con le foto realizzate direttamente dal dispositivo.

 

Considerazioni finali e prezzo

Il mondo della fascia medio-bassa del mercato è uno dei più spietati nell’ambito degli smartphone. Le aziende sanno che a vendere in maniera massiva non sono i top di gamma, ma i dispositivi che costano meno. L’asticella si sta alzando sempre di più, di mese in mese, tanto che i dispositivi di oggi tra i 200 e 300€ sono tranquillamente paragonabili ai top di gamma di 2-3 anni fa.

La verità è che Huawei continua a sfornare dispositivi ben realizzati, magari con qualche pecca, ma che comunque tengono alto il nome dell’azienda. Il problema non è Huawei, ma l’handicap che l’amministrazione Trump ha posto sul colosso cinese, affossandolo per tutto il 2020. Il coraggio di Huawei sta proprio nell’andare avanti, nonostante tutto, e cercare di rimediare a problemi che avrebbero portato alla rovina altri produttori.

Dopo questa doverosa premessa, il P Smart 2021 costa 229€. Un prezzo quasi adeguato per questo dispositivo, che però vanta regali e promozioni a non finire. Per tutti quelli che lo hanno acquistato entro il 1 novembre, è possibile ricevere le Free Buds 3 in maniera del tutto gratuita. Inoltre, fino al 15 novembre, acquistandolo direttamente dal sito di Huawei, si potrà usufruire di uno sconto di ben 30 euro. In questo modo il costo scende a 199€, un’offerta molto buona per un dispositivo che ha come punti di forza una batteria dalla durata veramente ottima e un design che mi è piaciuto molto. Se per voi i servizi Google non sono fondamentali o sapete come usare altre applicazioni per ovviare alle vostre necessità potete prendere in considerazione questo smartphone senza particolari problemi. Con soli 200€ avrete un dispositivo completo che vi accompagnerà nella quotidianità senza particolari problemi, garantendovi un funzionamento piacevole e bilanciato. L’importante è essere consapevoli di quello che si va ad acquistare, nel bene e nel male.

Huawei P Smart 2021

229€
7.2

Design

7.5/10

Prestazioni

6.5/10

Display

6.5/10

Batteria

9.0/10

Prezzo

6.5/10

Pro

  • Design ben realizzato
  • Batteria dalla durata eccezionale
  • Prezzo competitivo con sconti Huawei
  • App Gallery in espansione

Contro

  • Prestazioni nella media
  • Materiali in plastica
  • Manca supporto HD a Netflix
  • No supporto Servizi Google