torQuando si parla di Dark o Deep Web, si sente spesso nominare Tor, ma cos’è e come funziona veramente? Tor, the onion project, è un browser per la navigazione internet non diverso da i classici Chrome, Safari o chi per loro. Tuttavia Tor offre una particolare funzionalità che lo rende davvero unico. Tor permette di accedere alla parte del Web che non viene normalmente indicizzata dai motori di ricerca.

Quando si effettua la classica ricerca su Google infatti si accede solo ad una parte, neanche troppo grande, di tutto internet. Molte pagine non sono infatti indicizzate sui classici motori di ricerca; queste pagine fanno parte del Deep Web, che costituisce la grande maggioranza dello spazio internet.

Tor: come funziona l’accesso al Deep Web

 

La grande particolarità di Onion Project è quella di poter navigare su internet in totale anonimato. Per questo viene scelto come principale strumento per l’accesso al Dark Web, dove la protezione dei dati personali diventa una priorità assoluta. Per utilizzare the onion project basta scaricarlo normalmente effettuando una ricerca su Google. Un volta completato il download si potrà far partire il programma di istallazione.

Seguite le istruzioni e completate le operazioni sarà possibile iniziare ad utilizzare il browser. La sicurezza del sistema è dovuta alla sua struttura. Invece di trasmettere i dati dal client al server il browser li “filtra” attraverso i suoi relay Tor che fungono da router; così facendo l’indirizzo IP viene occultato e si garantisce la privacy più assoluta durante la navigazione. Starà all’utente, una volta avviato il browser, decidere se sfruttare la normale navigazione o se avviare una pagina in modo occulto.