coronavirus mercato pc forte risalita

Durante questi ultimi mesi in cui si è diffusa l’epidemia del Coronavirus, molti settori hanno risentito della forte crisi economica a causa delle chiusure di numerose attività soprattutto durante i primi mesi del lockdown. In questo contesto, però, il mercato dei pc non ha avuto riscontri negativi, anzi, ha avuto una forte risalita.

 

Il mercato dei pc sempre in forte crescita nonostante il Coronavirus

In seguito al Coronavirus, molte attività lavorative e soprattutto quelle scolastiche e universitarie si sono viste costrette ad essere svolte in modalità smart, ovvero utilizzando vari dispositivi tecnologici come tablet e pc. Forse proprio a causa di tutto ciò, il mercato dei pc è forse uno dei pochi che non ha risentito in maniera negativa di questo periodo di epidemia da Covid-19.

Gli acquisti e le consegne di pc e laptop hanno infatti avuto una forte risalita. Secondo i dati riportati da Canalys, infatti, nel periodo di tempo che va da luglio a settembre vi è stato un aumento delle consegne dei pc pari al 12,7% su base annua, per un totale di 79,2 milioni di unità vendute. I ricercatori hanno infatti spiegato che “la domanda di notebook ha continuato a crescere a causa della seconda ondata di Covid-19 in molti Paesi, con le società che continuano a investire nella transizione verso lo smart working”.

I prodotti più richiesti sono stati soprattutto i laptop e i pc portatili, mentre tra le aziende più rinomate e scelte è presente Lenovo. Sempre secondo i dati riportati, i pc consegnati di questa azienda sono stati 19,2 milioni, mentre seguono poi i pc HP con 18,6 milioni.