Bonus PC

Finalmente l’Unione Europea ha dato l’ok alla distribuzione di bonus destinati alle famiglie italiane con cui acquistare PC tablet e connessioni internet. Il voucher utile all’acquisto di computer o tablet sarà assegnato alle famiglie con Isee inferiore ai 20mila euro che al momento sono circa 2,2 milioni.

L’imminente apertura delle scuole ed il timore di nuove chiusure causate dal diffondersi dei contagi, hanno dato la spinta affinché il sussidio potesse concretizzarsi. Il Bonus PC ed il Bonus Internet ammontano ad un totale di 200 milioni di euro che le famiglie potranno utilizzare al più presto.

Il bonus consta di due sussidi diversi per un totale di 500 euro. Un voucher da 300 euro destinato all’acquisto di pc ed un’altro da 200 euro per la connettività. Quest’ultimo potrà essere richiesto anche dalle famiglie con Isee sotto i 50 mila euro per una connessione ad almeno 30 Mbps.

Come e cosa serve per fare domanda?

Fare richiesta del bonus sarà naturalmente possibile tramite l’iscrizione al sito, insieme al possesso dell’Isee corrente e dell’identità SPID. Il timore di un nuovo lockdown delle scuole fa già molto discutere e la possibilità che si ripieghi sulla didattica a distanza è plausibile. Questa volta però e nel malaugurato caso in cui dovesse presentarsi questa possibilità non dovremmo farci trovare impreparati. È importante dunque che i possessori dei requisiti richiesti per il bonus sfruttino questa opportunità e facciano gli acquisti tecnologici più idonei ai tempi che corrono.

La domanda per fare richiesta del bonus è possibile attraverso il sito infratelitalia.it (Infrastrutture e Telecomunicazioni per l’Italia S.p.A) a partire dal 20 settembre 2020. Sarà compito del Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso Infratel Italia, distribuire il bonus PC inserendolo nella Strategia Nazionale di Banda Ultralarga di cui si sta occupando. L’obiettivo di tale strategia è quello di rendere quanto più fruibile a cittadini, imprese e PA una connettività veloce ed accessibile.