call center

I call center continuano a disturbare alcuni consumatori con le loro chiamate a scopo commerciale e in questo ultimo periodo stanno arrivando numerose lamentele non solo per le loro numerose chiamate, ma per diverse truffe telefoniche. Purtroppo il telemarketing ha perso molta credibilità con gli anni proprio proprio a causa di operatori telefonici che pur di concludere un contratto decidono di raggirare i loro clienti con subdoli metodi.

Secondo le segnalazioni ricevute, i consumatori sono stati truffati dai call center che chiamano per conto di aziende telefoniche note come quelle di Tim, Vodafone e Wind tre. Prima di scoprire la truffa in questione è molto importante specificare che i call center non hanno alcuna colpa, ma sono gli operatori telefonici che decidono di raggirare i loro clienti piuttosto che essere chiari e trasparenti.

Call center e truffe telefoniche: i consumatori continuano ad essere colpiti

Le vittime che hanno inviato le loro segnalazioni hanno descritto una chiamata a scopo commerciale classica, ma con una apparentemente innocua chiacchierata. A quanto pare gli operatori telefonici/truffatori hanno iniziato la chiamata con una serie di domande come ad esempio “Buongiorno sto parlando con il signor Luigi Bianchi? Lei ha un accento molto familiare, si trova per caso in Toscana?“ soltanto per ricevere delle risposte secche Si e No. Queste risposte sono registrate e sono utilizzate soltanto nel momento in cui il cliente rifiuta la proposta commerciale successivamente descritta. 

In questo modo le vittime dopo aver concluso la chiamata si ritrovano con un contratto telefonico registrato e, dunque, legate ad un’altra azienda nonostante il loro palese rifiuto. Le vittime cascate in questo subdolo tranello sono numerose, proprio per questo motivo è molto importante prestare attenzione con chi si parla e soprattutto è bene evitare risposte secche a qualsiasi domanda.