blank

Una richiesta sempre più frequente: la cancellazione attiva del rumore è divenuta nel tempo prioritaria agli occhi di chi si accinge ad acquistare degli auricolari. Il motivo? Poter godere dell’esperienza di ascolto al 100%, apprezzando un suono pulito e isolandosi rispetto all’ambiente circostante.

Per questo motivo Qualcomm Technologies International, Ltd., una società sussidiaria di Qualcomm Incorporated, ha scelto di puntare su questa caratteristica lanciando la tecnologia ANC, ossia la Qualcomm Adaptive Active Noise Cancellation, per venire incontro alla crescente domanda di un sistema di cancellazione del rumore.

Qualità aumentata, maggiore comfort nell’utilizzo e un’esperienza di ascolto che punta a personalizzarsi in base all’utenza: è questo il progetto dell’azienda statunitense, che intende così imporsi nel mercato degli auricolari wireless come mai prima d’ora.

Qualcomm Adaptive ANC: la rivoluzione a portata di orecchio

Basandosi sul 2020 State of Play Report, Qualcomm ha rilevato che “tra i consumatori la richiesta di cancellazione attiva del rumore è aumentata di anno in anno, diventando la quarta funzione più richiesta per gli auricolari. Questo rappresenta un elemento di differenziazione chiave per i produttori”, come spiega James Chapman, vicepresidente e direttore generale del settore Voice, Music & Wearables della Qualcomm Technologies, International, Ltd.

Ma anche la comodità nell’indossare gli auricolari è una caratteristica sempre più ricercata, che rientra nelle preferenze del 53% dei consumatori intervistati. E per questo motivo Qualcomm ha cercato di associare ad un’ottima qualità del suono anche una vestibilità capace di adattarsi al maggior numero possibile di consumatori.

Infatti, la maggior parte delle volte le migliori prestazioni dell’ANC si ottengono attraverso la tenuta ermetica dell’auricolare all’interno dell’orecchio, cosa che non sempre può essere raggiunta agevolmente (e spesso costringe gli utenti a spostare o spingere troppo l’earbud in corrispondenza del meato, causando disagio nell’indossarlo). Perciò l’intenzione di Qualcomm sarebbe quella di creare condizioni talmente favorevoli all’ascolto da non rendere necessaria la ricerca di una tenuta ermetica dell’auricolare, ed eliminando così il discomfort che se ne genera.

La tecnologia alla base del Qualcomm Adaptive ANC consente anche di passare agevolmente da una modalità all’altra di utilizzo – in chiamata, all’ascolto di musica, alla ricezione di un comando per l’assistente vocale – senza interruzioni. Inoltre, l’adattabilità alle varie condizioni di suono è commisurata al rumore di fondo presente nell’ambiente circostante: l’azione sarà tanto più forte quanto più si renderà necessario l’isolamento rispetto alle condizioni esterne.