BoeingGli aerei della flotta Boeing più famosi sono stati i 747 e gli Airbus A380. Parlare di questi velivoli al passato è diventato oggi obbligatorio dopo la decisione che li ha estromessi una volta per tutti dai cieli del mondo.

La notizia giunge a margine di una accurata valutazione da parte della direzione che ha relegato i jumbo jet agli “hangar cimitero” dopo una pandemia che ha seriamente rimodulato l’organico e la clientela. Causa distanziamento sociale e nuove norme al distanziamento, infatti, si è reso necessario procedere in direzione di soluzioni commerciali più compatte, moderne e convenienti.

Ciò che viene riportato da Bloomberg tra le sue pagine rappresenta un’assoluta novità. Nel frattempo, un tour ha inquadrato soluzioni di volo decisamente retrò con l’uso dei floppy disk. La compagnia conta ora di rendere più versatili le proprie soluzioni di viaggio. Scopriamo le ultime novità.

 

Boeing dice addio ad Airbus A380 e 747: le novità in arrivo

Nel corso del mese di Luglio il 97% degli A380 si sono ritrovati fermi ai depositi mentre il 91% dei 747 non ha visto la luce del sole. Dati allarmanti per la compagnia che ha subito una seria contrazione degli introiti dopo la necessità di rispettare gli obblighi sociali e sanitari imposti dal Governo.

Mentre si resta in attesa dell’ultima evoluzione aeronautica identificata con il nome di Boeing 747-8 si decide per l’estromissione dei jumbo jet. Al loro posto si otterranno aerei compatti che molto probabilmente subiranno anche un upgrade dal punto di vista tecnico con adeguamenti tecnologici e nuove soluzioni di viaggio concepite nel rispetto del distanziamento sociale. Cambia la strategia dopo la crisi interna vissuta da una società che in questi anni è stata reduce da parecchi pettegolezzi e sinistre vicende.