Nelle ultime settimane e anche negli ultimi mesi il social network TikTok non ha sicuramente passato un bel periodo, dato anche che il Presidente Donald Trump ha intenzione di mettere un ban sul celebre social.

Il ban di Trump comprenderebbe solamente il territorio degli Stati Uniti, anche se attualmente anche altri paesi ritengono pericolosa la piattaforma. Nonostante queste notizie, il colosso Microsoft ha deciso di acquisirne una parte. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Microsoft vuole acquisire una parte di TikTok

TikTok al momento conta qualcosa come 100 milioni di utenti solo negli Stati Uniti. Il Governo degli USA sarebbe attualmente preoccupato per la sicurezza dei dati di oltre 100 milioni di utenti, da qui l’intenzione di bloccare l’utilizzo dell’applicazione sul suolo statunitense, viste le sue origini orientali. La società cinese Byte Dance era a quanto pare già in trattativa con la Casa Bianca, trattativa che sembrerebbe essere saltata definitivamente.

Se inizialmente ByteDance avrebbe dovuto mantenere il controllo su alcune delle operazioni del social network negli Stati Uniti, le ultime dichiarazioni di Trump non lascerebbero alcuna scelta alla società cinese se non quella di abbandonare completamente la nave. Secondo le ultime indiscrezioni, a subentrare a ByteDance ci sarebbe proprio Microsoft. Le operazioni relative alla gestione di TikTok per quanto riguarda Stati Uniti, Canada, Australia e Nuova Zelanda passerebbero sotto l’ala protettiva di Microsoft.

Ciò significherebbe che la società statunitense potrebbe gestire e “proteggere” i dati degli iscritti a TikTok di queste nazioni. La conferma arriva da una dichiarazione della stessa Microsoft riportata da CNET, e la stessa Microsoft avrebbe invitato anche altri investitori americani a partecipare all’acquisizione. Non ci resta che attendere quindi l’ufficialità dell’accordo tra le due aziende.