bollo autoIl bollo auto è sicuramente al centro di innumerevoli discussioni, sopratutto per cercare di capire quando e come pagare una delle tasse più odiate dagli utenti italiani. Essendo la riscossione interamente gestita dalla Regione, le differenze tra un utente e l’altro si sprecano.

La confusione è generata proprio da questo piccolo particolare, un decreto emanato ed attivo in Lombardia, non sarà disponibile in Emilia Romagna e viceversa. Se volete fugare ogni dubbio, dovete semplicemente collegarvi al sito della vostra Regione e cercare l’ordinanza relativa al bollo auto, in caso contrario entriamo in gioco noi, che vi proponiamo un comodissimo riassunto dei periodi di sospensione del pagamento della tassa.

Non fraintendeteci, agli utenti in cui scadeva nel periodo indicato non verrà abbonato il bollo auto, ma dovranno pagarlo entro il mese successivo al termine del periodo di sospensione (ad esempio, sospensione fino al 30 giugno, anche se scaduto a maggio, si pagherà senza penali entro il 31 luglio).

 

Bollo auto: il dettaglio delle sospensioni

  • Lombardia – sospensione 8 marzo – 30 settembre, pagamento limite entro il 31 ottobre 2020.
  • Campania – sospensione 1 giugno – 31 agosto, pagamento limite entro il 30 settembre 2020.
  • Abruzzo, Marche, Calabria, Liguria e Valle D’asta – sospensione fino al 30 giugno, pagamento limite entro il 31 luglio.
  • Piemonte – sospensione fino al 31 maggio 2020, pagamento entro il 15 luglio 2020.
  • Sicilia – sospensione 8 marzo – 2 novembre, pagamento entro il 30 dicembre 2020.
  • Provincia autonoma di Trento – sospensione fino al 31 ottobre 2020, pagamento entro il 30 novembre.
  • Lazio, Toscana, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Provincia autonoma di Bolzano – proroga del pagamento scaduta al 30 giugno 2020.
  • Calabria, Liguria e Valle D’aosta – sospensione fino al 30 giugno, pagamento entro il 31 luglio 2020.
  • Puglia, Umbria, Molise, Basilicata e Sardegna – nessuna proroga al pagamento.