CoopCoop Alleanza 3.0 nasce nel 2016 dalla fusione di diverse realtà consolidate nel settore della GDO (Grande Distribuzione Organizzata). Affermatasi nel segmento vendite con una storia di oltre cento anni fa oggi i conti con uno scandalo. La nuova segnalazione interna verte su alcuni prodotti pericolosi che l’azienda ha deciso di ritirare dagli scaffali offrendo opportuna notifica ai clienti.

Secondo quanto conferito in queste ore, infatti, la compagnia ha diramato un provvedimento ufficiale attraverso cui si invitano i clienti a restituire la merce in cambio del rimborso che si ottiene seguendo l’apposita procedura descritta più avanti in questo post. Scopriamo che cosa è successo.

 

Merce pericolosa per alcune persone: Coop ritira un carico a rischio

Sotto accusa sono le frolle farcite di crema al cacao ora bandite dai banconi dell’azienda dopo la scoperta di tracce di latte al loro interno. L’etichetta, infatti, non riporta la presenza di componenti che per soggetti allergici potrebbero configurare reazioni indesiderate. I punti vendita lanciano l’allarme con gli acquirenti che possono procedere alla restituzione della merce con rimborso in denaro oppure con sostituzione del prodotto con un altro idoneo senza presentare scontrino di acquisto.

L’azienda consiglia di non consumare il suddetto prodotto. Una situazione che non è affatto nuova in virtù dei tanti e recenti altri esempi di prodotti commercializzati negli ultimi mesi e poi prontamente ritirati con effetto immediato da alcune aziende locali, Coop compresa.

Nel frattempo nel mirino anche Esselunga e Carrefour dopo lo scandalo spesa che ha scatenato la rabbia e la pronta reazione di diversi clienti.