WhatsApp: la modalità notturna arriva, ecco come sarà e le prime foto

Gli scenari circa il futuro di WhatsApp si susseguono di giorno in giorno. Nelle ultime settimane, gli utenti della chat hanno scoperto quella che forse sarà la novità più rilevante: il lancio della piattaforma WhatsApp Pay, il sistema che consentirà di inviare soldi ad amici e conoscenti direttamente attraverso la chat.

WhatsApp e gli account a pagamento: niente pericolo ma attenzione ai messaggi

Tra le tante indiscrezioni ed i molti rumors che riguardano la chat di messaggistica, ci sono anche delle finte notizie. Un esempio su tutti è quello relativo agli account a pagamento. Da mesi, infatti, attraverso catene e conversazioni di gruppo circolano alcuni messaggi che profetizzano un ritorno alle origini per WhatsApp.

I profili a pagamento non sono una novità per la chat di messaggistica istantanea. Chi ha buona memoria si ricorderà come nei primi anni per l’uso del servizio era necessaria una piccola spesa annuale, pari a meno di un euro.

Da quando WhatsApp è parte integrante della galassia Facebook, gli account a pagamento rappresentano il passato. E così sarà anche per il futuro. Gli sviluppatori hanno più volte ribadito questa posizione ed hanno bollato come fake news tutti i messaggi che affermano il contrario.

Proprio sui messaggi c’è da soffermarsi. Spesso e volentieri, infatti, queste conversazioni sono portatrici di phishing. I malintenzionati, con l’esca di una comunicazione fuorviante cercano di attrarre l’attenzione degli utenti ed attraverso appositi link riescono a rubare informazioni personali. Il consiglio in questi casi resta quello di sempre: cancellare immediatamente ogni messaggio sospetto.