google

Google ha deciso di investire nuovamente acquistando la piccola startup canadese North. Questa aveva già fatto parlare di sè nel 2018 con il lancio dei Focals, ossia degli occhiali smart con supporto Amazon Alexa, display olografico e funzioni varie di Realtà Aumentata.

Le indiscrezioni che stavano circolando negli ultimi giorni quindi trovano conferma: si ipotizzava in un possibile acquisto del colosso di Mountain View riguardo degli occhiali smart. Questo settore sta prendendo sempre più importanza negli ultimi tempi, questo anche grazie alla seconda generazione dei Google Glass, lanciata nel maggio del 2019.

 

Google: l’acquisto di North potrebbe segnare un punto di svolta

Nelle scorse ore è avvenuta la conferma dell’acquisto da entrambe le società. C’è stato una grande riservatezza per quanto riguarda i dettagli finanziari, anche se si parla di una cifra attorno ai 180 milioni di dollari.

“Oggi annunciamo che Google ha acquisito North, un pioniere degli smart glasses. La competenza tecnica di North ci aiuterà a continuare a investire nel nostro impegno per l’hardware e nel futuro dell’ambient computing. Siamo entusiasti di dare il benvenuto ai nostri nuovi colleghi e ci impegniamo a favore della crescente comunità tecnologica globale di Kitchener-Waterloo”.

Questa imminente fusione tra le due società ha messo fine ufficialmente al progetto Focals 2.0. La nuova versione degli occhiali smart avrebbe dovuto avere il suo debutto nel corso del 2020 con le sue tante novità, ma ciò non accadrà a quanto pare.

“Stiamo liquidando Focals 1.0 e non spediremo Focals 2.0, ma auspichiamo che continuerete il viaggio con noi mentre iniziamo questo nuovo capitolo. Non potremmo essere più entusiasti di unirci a Google e di fare un passo avanti così entusiasmante verso il futuro su cui ci siamo concentrati negli ultimi otto anni”.