blank

L’emergenza sanitaria ha trasformato la nostra quotidianità, costringendoci a trovare soluzioni alternative per fare meglio e in sicurezza anche le cose più semplici, come la spesa. Anche le nostre abitudini di consumo sono inevitabilmente cambiate. Ma in che modo? Un sondaggio condotto da IPSOS in collaborazione con PayPal ha evidenziato un importante cambiamento nelle abitudini dei consumatori italiani ai tempi del COVID-19, in particolare ciò che riguarda la solidarietà e la dimensione locale.

PayPal: come cambiano le abitudini dei consumatori ai tempi del COVID-19?

Durante il lockdown, circa la metà degli italiani ha dichiarato di aver acquistato con più frequenza del solito presso i piccoli rivenditori e gli esercizi commerciali nei pressi delle proprie case, scegliendo di sostenere le piccole e le medie imprese. Solo il 36% degli italiani ha dichiarato di aver continuato ad acquistare nei grandi magazzini, mentre il 66% degli intervistati ha espresso la propria volontà nel continuare ad acquistare con la stessa frequenza prodotti locali e regionali.

Ma il dato probabilmente più interessante è che più della metà degli italiani ha scelto di effettuare acquisti online durante il lockdown. L’emergenza sanitaria ha favorito la diffusione dei pagamenti digitali ed in particolar modo dei pagamenti contactless. Gran parte degli intervistati ha, infatti, dichiarato di aver utilizzato una carta bancaria per pagare i propri acquisti, così da rispettare le norme del distanziamento sociale. Un trend molto diffuso soprattutto tra i millennial: il 57% dei under 50 ha dichiarato di preferire utilizzare la carta bancaria per i pagamenti online, rispetto al 53% degli ultra-cinquantacinquenni.

Ma sarà un trend legato esclusivamente ai tempi che viviamo? Chissà. Intanto il 63% degli intervistati ha dichiarato di essere pronto a ritornare al contante nei negozi non appena l’emergenza verrà ridimensionata, mentre il 40% si è detto preoccupato nel dovervi ricorrere. Insomma, ai tempi del COVID-19 è stata registrata una forte crescita degli impulsi di solidarietà, e nel contribuire alla ripresa economica, gli italiani prediligono i pagamenti digitali.

Viviamo in una situazione senza precedenti e questo ha cambiato radicalmente il nostro modo di vivere, lavorare e consumare. Siamo orgogliosi di come la nostra community si sia riunita per proteggersi e sostenersi a vicenda, e di come siamo stati in grado di sfruttare la nostra tecnologia per aiutare i nostri consumatori e i commercianti a superare questo difficile momento. A questi ultimi non sono mancati la creatività e la generosità per continuare a servire i propri clienti permettendo loro di pagare senza pensieri“, ha commentato Maria Teresa Minotti, Director PayPal Italy.